Stampa

Test di paternità prenatale non invasivo

Aspetti generali

Il test di paternità prenatale non invasivo può determinare in maniera rigorosa la paternità ancor prima che il bambino nasca. Il test di paternità prenatale non-invasivo, offre risultati con massima accuratezza ed è sicuro per madre e bambino. Eseguito solo al DDC (DNA Diagnostics Centre, Fairfield, Ohio, U.S.A.), è il più accurato metodo non invasivo disponibile in Italia per determinare la paternità del bambino prima della sua nascita. Questa procedura avanzata sfrutta la tecnologia del DNA SNP microarray per individuare ed analizzare il DNA del bambino che si trova nel circolo ematico della madre.

Accuratezza dei Test del DNA e Probabilità

Nell’ambito dei test di paternità, i termini accuratezza e probabilità sono spesso confusi.
• L’accuratezza è una misura dell’esattezza del test. È anche un riflesso della qualità dei processi del test e del personale.
• La probabilità indica quanto sia verosimile la parentela biologica testata.

Accuratezza

Il test genetico effettuato dal DNA Diagnostics Centre è accurato al 100% perché:
Il tuo test del DNA viene eseguito due volte. Due gruppi processano indipendentemente i campioni per ogni caso e confrontano i loro risultati per assicurare che siano gli stessi. Questo riduce la possibilità di errori che possono portare a false esclusioni, come quelli causati da scambio di campioni o contaminazione, che possono portare a false esclusioni.
Il laboratorio che analizza il campione è costituito da tecnici competenti.
Quando è necessario si effettuano analisi più estese. Nei casi in cui è necessario, il laboratorio esamina marcatori del DNA addizionali per assicurare un risultato accurato. Questi test estesi sono utili quando si incontrano situazioni difficili come ad esempio mutazioni genetiche.
Stato dell’arte del laboratorio. Il laboratorio è equipaggiato con le più recenti innovazioni della tecnologia dei test del DNA. Termociclatori per PCR, sistemi di robotica e analizzatori genetici riducono il potenziale errore umano, aiutando a garantire l’accuratezza dei nostri risultati.

Probabilità

Quando si ricevono i risultati del test di paternità, si otterrà di fatto una Probabilità di Paternità. Questo valore indica con quale probabilità il presunto padre è il padre biologico del bambino.
• Una Probabilità di Paternità del 99% o superiore indica che il presunto padre testato non può essere escluso dall’essere il padre biologico del bambino. Per il test di paternità del DDC, abitualmente si raggiungono probabilità ben al di sopra del 99,99%.
• Una Probabilità di Paternità dello 0% indica che il presunto padre non è il padre biologico del bambino.

Note: Quando un presunto padre non è escluso in quanto padre biologico, la Probabilità di Paternità sarà sempre del 99% o superiore (spesso 99,99% o superiore). Questa percentuale si basa su calcoli che sono eseguiti usando una banca dati della popolazione per determinare la probabilità di parentela. Non potrà mai essere garantita una probabilità del 100%. Per farlo sarebbe necessario esaminare ed escludere ogni altro uomo del mondo. I risultati degli altri test di parentela presenteranno simili probabilità. Un test dei nonni, per esempio, mostrerà una Probabilità di Parentela dei Nonni. Un test di maternità mostrerà una Probabilità di Maternità. Si possono leggere questi numeri nello stesso descritto sopra.
In conclusione, quando i risultati del test hanno un valore di probabilità del 99% (o maggiore) o dello 0%, si può essere certi che i risultati del test sono accurati del 100%.

Quando e come eseguire il test

Si consiglia l’esecuzione a partire dalla 9° settimana di gravidanza. Richiede solo un prelievo venoso dalla madre e del presunto padre (il DNA del bambino si trova nel sangue della madre).

Tempi di risposta

Il risultato del test è disponibile dopo 10 giorni lavorativi dal prelievo.

 

Per maggiori informazione contattare il Laboratorio Tecnobios Prenatale Eurogenlab.